Ventilatore a colonnina: come scegliere il migliore

0
173

Con l’arrivo dei primi sprazzi di sole primaverile quella deliziosa sensazione di calore ci fa ricordare che sta per arrivare il caldo, quindi c’è bisogno di correre ai ripari con le varie soluzioni di raffrescamento. Le soluzioni di commercio sono tante, di vario prezzo e complessità tecnica, ognuna delle quali deve tener conto di molti fattori. Ma ti sei chiesto perché il ventilatore a colonnina è tanto diffuso?

In questo articolo voglio guidarti nella scelta del migliore ventilatore a colonnina per evitare di farti cogliere impreparato dalle alte temperature, aiutandoti nella scelta secondo criteri oggettivi.

Partirò parlando delle caratteristiche fondamentali che deve avere per essere sia potente che silenziosissimo, e poi passerò ad elencarvi i tre modelli, tra quelli che ho avuto la possibilità di testare, che secondo me sono i migliori in commercio in questo momento.

Ventilatore a colonnina

Come scegliere il ventilatore a colonnina

Rumorosità

Il ventilatore a colonnina si differenzia dai più tradizionali ventilatori da tavolo per il suo differente meccanismo di funzionamento: non ci sono grandi eliche estreme come i ventilatori tradizionali, ma l’aria viene mossa da ingranaggi interni con alette che la diffondono attraverso le feritoie della colonnina.

La rumorosità di questi ventilatori può andare da 40 a 65 dB, che può essere anche molto fastidioso ad esempio durante il lavoro oppure mentre dormi. Tuttavia, proprio alcuni modelli di ventilatore a colonnina sono dotati di un sistema di riduzione del rumore che quelli tradizionali su supporto non hanno.

Consumo

Un ventilatore a colonnina è una delle migliori opzioni di raffreddamento disponibili nella stagione calda. Se ti trovi a soffrire di caldo estremo durante i mesi estivi, una delle migliori soluzioni è un ventilatore a colonnina di alta qualità. Questo tipo di ventole presentano una costruzione unica che consente una più ampia copertura della circolazione dell’aria.

Consuma decisamente molto meno dei condizionatori d’aria, ma considero fondamentale trovare un equilibrio tra la potenza di un ventilatore a colonnina, la sua capacità di raffreddamento e l’efficienza energetica.

<