Le mascherine ffp2 sono lavabili?

0
688

Le mascherine ffp2 sono quelle che garantiscono una maggiore difesa nei confronti di batteri e virus di più piccole dimensioni, fino a 2,5 micron, ma sono lavabili?

Siccome però offrono una maggiore protezione nei confronti del coronavirus rispetto alle mascherine chirurgiche, sono anche le meno reperibili e più costose.

Se si utilizzassero solo in forma “usa e getta” tutti i giorni, le mascherine ffp2 rappresenterebbero una spesa annuale non indifferente, più di 600€ a persona!!!!

Come tutti, anche noi ci siamo chiesti: ” le mascherine ffp2 sono lavabili oppure no.?” E se si potessero semplicemente sterilizzare con amuchina o rigenerare con altri metodi per poterle riutilizzare più volte?

Le mascherine ffp2 sono lavabili?

Le mascherine ffp2 sono lavabili?

La brutta notizia è che purtroppo le mascherine ffp2 che si acquistano in farmacia non sono strutturate per essere lavate.

Hanno infatti uno strato di carta sia esterno che interno che può disintegrarsi a contatto con l’acqua rendendole inutilizzabili e non più filtranti.

La bella notizia è invece che esistono altri metodi per rigenerare e sterilizzare le mascherine ffp2 in modo efficace.

Inoltre esistono anche alcuni tipi di mascherine non ffp2 che sono lavabili e riutilizzabili. Andiamo a vederli insieme uno per uno.

Qua di seguito vedremo 3 metodi per rigenerare e sterilizzare mascherine ffp2, e due tipi di mascherine ffp2 lavabili e riutilizzabili.

Quindi mettiti comodo davanti al pc al tablet o al tuo telefonino e leggi fino in fondo questo post, ti prometto che scoprirai quali tra le mascherine ffp2 sono lavabili, quali sterilizzabili, e quali riutilizzabili.

Sterilizzare mascherine ffp2 con amuchina

Amuchina e soluzioni idroalcooliche con una percentuale di alcool intorno al 70% sono una buona soluzione per sterilizzare le mascherine ffp2.

In questo modo non si vanno a danneggiare le fibre della maschera che manterrà buona parte del potere filtrante.

Si consiglia di utilizzare uno spray o un nebulizzatore, in modo che possa penetrare correttamente all’interno e sterilizzare in profondità.

Successivamente la mascherina va lasciata asciugare in un luogo pulito e ventilato, e in circa un’ ora sarà di nuovo disponibile ad essere riutilizzata.

Attenzione a non utilizzare prodotti profumati o contenenti altri composti che possono essere pericolosi. L’ideale è utilizzare alcool puro non profumato o amuchina, mescolarlo con dell’acqua e utilizzare un nebulizzatore per igienizzare le mascherine.

Un tris di nebulizzatori efficaci che riescono a penetrare in profondità e sterilizzare correttamente le mascherine ffp2 puoi trovarlo qui su Amazon.