Il matrimonio rappresenta il coronamento del sogno d’amore di moltissime coppie.

Questa importante istituzione, oltre a legare due persone sentimentalmente in una promessa di reciproca fedeltà eterna, è anche un vincolo legale con determinate implicazioni giuridiche da non sottovalutare.

Scegliere di sposarsi, infatti, comporta l’assunzione di un gran numero di responsabilità nei confronti del proprio partner, in virtù di un impegno emotivo che la legge mira a proteggere riconoscendone specifici doveri coniugali.

Investigazioni Pre-matrimoniali

Sulla base di questo assunto, molti futuri sposini, specialmente se in dubbio sul compiere il grande passo, scelgono di condurre delle investigazioni pre-matrimoniali.

Tutto questo, con lo scopo di conoscere tutto della vita passata e presente del proprio partner, sia da un punto di vista personale, sia per l’aspetto patrimoniale.

Durante l’investigazione pre-matrimoniale, si può scoprire ad esempio:

  • Un figlio non dichiarato e non riconosciuto da una precedente relazione
  • la presenza di indagini penali o civili a carico del partner
  • un portafoglio disastrato da fallimenti societari e debiti che potrebbero ripercuotersi sulla vita matrimoniale
  • eventuali fatti del passato che possono compromettere la fiducia all’interno della coppia.

Naturalmente, il compagno o la compagna che desiderasse usufruire di tali indagini, è consigliabile che non operino da soli, ma piuttosto che si avvalgano di professionisti del settore.

Per entrare in possesso di informazioni senza rischiare una denuncia per violazione della privacy, è bene infatti, rivolgersi innanzitutto ad un investigatore privato qualificato, come l’Istituto Investigativo Nacucchi che vi consigliamo di contattare, se vi trovate tra la Puglia e la Basilicata, ma non solo.

Il metodo di investigazione Nacucchi

Ogni indagine viene studiata e personalizzata in base a quello che richiede il cliente

Tutto questo viene fatto per poter raccogliere più prove inconfutabili possibile.

Il cliente verrà accolto con un colloquio grazie al quale, verrà subito riconosciuto il tipo di indagine richiesta.

In un secondo momento, si passerà alle vere e proprie indagini al termine delle quali, verrà rilasciato un dossier completo di foto o video al cliente

Vi ricordo che solo l’istituto, il cui lavoro è riconosciuto dalla questura della propria città, può effettivamente pedinare, registrare e redigere un documento finale su una terza persona. questo documento viene poi consegnato al partner sospettoso.

Conclusione

Per concludere, è superfluo sottolineare che quando si convola a nozze, l’augurio comune è che ci sia stata in precedenza, la massima trasparenza e sincerità all’interno della coppia.

Questo, tuttavia, non sempre accade, e tante volte diventa quindi necessario cautelarsi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui