Capita che i bambini bagnino il letto durante la notte. Questo succede molto più spesso di quanto i genitori possano pensare e fino al quinto anno di età non deve destare preoccupazioni.

L’enuresi notturna cioè la pipì a letto, è semplicemente un ritardo nella capacità di trattenere l’urina che si riduce fino a scomparire con lo sviluppo.

Enuresi notturna (pipì a letto) rimedi

Enuresi notturna pipi a letto

Cos’è l’enuresi

E’ un disturbo dei bambini soprattutto maschi, che comporta la perdita non volontaria di urina quando il bambino dorme, in un età ( 5 anni compiuti) nella quale questo non sarebbe opportuno accadesse, in quanto si  dovrebbe aver acquisito il controllo degli sfinteri.

L’enuresi è:

  1. Primaria quando il piccolo non ha ancora acquisito il controllo degli sfinteri
  2. Secondaria quando anche dopo aver acquisito il controllo degli sfinteri fa pipì a letto per sei mesi consecutivi.
  3. Monosintomatica quando ci sono perdite involontarie anche durante il giorno e mancano i sintomi del gesto.

I genitori spesso pensano che il bambino debba smettere di fare pipì a letto entro i 3-4 anni ma questo non è vero e quando non avviene, la tensione aumenta, spesso sfocia in rimproveri e di conseguenza colpevolizzazioni controproducenti.

Enuresi notturna (pipì a letto) rimedi Nessun bambino bagna il letto volontariamente e tantomeno perché è pigro, molte madri e molti padri pensano che il fenomeno sia di origine psicologica, ma devono sapere che invece è perché non ha ancora raggiunto la maturità fisiologica che gli permetta di controllarsi.
Il bambino in questa fase è molto vulnerabile, e quindi anche se è buona cosa cercare di abituarlo a fare pipì e poppò nel vasino, è anche bene non forzare troppo i suoi tempi aiutandolo con alcuni accorgimenti.

Rimedi per l’enuresi di tipo comportamentale

• Fai fare la pipì al bambino prima di coricarsiEnuresi notturna pipi a letto

• Evita di farlo bere molta acqua o anche tisane, camomilla prima di dormire

• Evita di svegliarlo durante la notte anzi metti una mutandina assorbente

• Se grande niente mutandine, metti la cerata al letto, dovrai cambiare le lenzuola maalmeno il bambino si sentirà uguale agli altri (specialmente se ha fratelli della solita età o più piccoli)

• Non rimproverarlo, non serve a nulla anzi è controproducente ricordati sempre che è un disturbo non volontario per cui non puoi chiedere a tuo figlio di controllarsi.

• Fallo urinare la mattina appena sveglio

• Incoraggia il bambino a farla spesso senza aspettare l’ultimo momento

• Avverti gli insegnati a scuola di lasciargli libero accesso al bagno

• Fagli mangiare cibi ricchi di fibre per evitare la stitichezza

• Fagli fare pipi prima di andare a scuola

• Fallo bere di più al mattino e nel pomeriggio che alla sera prima di andare a letto.

Trucchi e segreti per l’enuresi

• Come già detto niente rimproveri!

• Di al tuo bambino, anche se non è vero, che anche il babbo e la mamma facevano pipì a letto quando avevano la sua età. Questo rafforzerà la fiducia in se stesso e il confronto può aiutare la guarigione

• Come già detto non lo svegliare di notte perché vivrebbe l’episodio come una punizione.
• Niente liquidi dopo cena e fagli fare pipì prima di coricarsi

• Parla con il tuo bambino e cerca si rassicurarlo su ciò che sta accadendo

• Fai fare esercizi per rafforzare la vescica (ginnastica minzionale) fagli bloccare la fuoriuscita della pipì durante il gesto serve per rafforzare i muscoli responsabili del trattenimento dell’urina.

Conclusione
Spero che questo post sull’enuresi notturna (pipi a letto), ti sia stato utile, se così è stato aiutaci a crescere condividendo questo post sui social.
Potrebbe esserci un genitore che come te ha bisogno di aiuto, inoltre sarà il tuo modo di ripagarci per il duro lavoro,

 

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui