VINCERE UN TORNEO DI TEXAS HOLD’ EM

2
580

La febbre del Texas Hold’em è esplosa. Il passatempo ufficiale degli americani è diventato un fenomeno di costumeche, anche in Italia, ha raggiunto la massima popolarità.

Ma quali sono le regole del Texas Hold’em? Come vincere un torneo di Texas Hold’em? Come imparare velocemente ed approfittare delle opportunità di divertimento, e magari anche di guadagno che offre?

Esistono diversi modi di giocare questo poker, prima conoscevamo solo la versione Torneo ma da un po di tempo a questa parte è stata introdotta anche la versione Cash

 

VINCERE UN TORNEO DI TEXAS HOLD' EM

COME VINCERE UN TORNEO DI TEXAS HOLD’ EM

Qua di seguito vedremo riportate le regole più importanti per vincere un torneo di Texas, regole che, se non rispettate portano, il 99% delle volte, alla totale disfatta nelle prime mani del torneo!

Non analizzeremo i vari tipi di mani, il poker è un gioco troppo complesso per pensare di poterlo ridurre al saper giocare bene i vari tipi di carte, è un gioco con troppe variabili, quindi cercherò di darvi delle linee guida da seguire per cavarvela meglio!

Comunque ti prometto che alla fine di questo post avrai le idee più chiare e potrai sperare di vincere un torneo di texas hold’em

 

Condizione mentale.

Cosa molto importante è la condizione psicologica con cui andiamo ad affrontare il torneo, se non ne abbiamo voglia non dobbiamo neppure avvicinarci al panno verde, durante il torneo e specialmente nelle prime fasi, avremo bisogno di tutta la concentrazione possibile

Condizione fisica.

Stessa cosa, vale per il fisico, non ci possiamo sedere al tavolo già stanchi prima ancora di incominciare, potremo dover restare seduti per molto tempo e la stanchezza fisica influisce notevolmente sulla concentrazione e quindi sulla prestazione mentale.

La semplificazione.

Non dobbiamo differenziare il torneo a seconda del numero di partecipanti, perché il nostro compito è di concentrarsi sul tavolo che ci è toccato, cioè quello a cui siamo seduti, che sia da 6 o che sia da 10, ecc. Anche se il numero totale dei giocatori è 600, noi ci concentreremo sul tavolo ok?

Piazzamento.

Le prime fasi del torneo sono le più concitate, i giocatori inesperti cercheranno subito di raddoppiare le loro fiches nel minor tempo possibile.Niente di più sbagliato, dobbiamo avere pazienza, non abbiamo fiches illimitate e se le usiamo male sprecandole con mani di poco valore non ne avremo più nel momento in cui ci serviranno.Se vincere il torneo di Texas Hold’em non possiamo ancora usare le nostre fiches per tastare il terreno, per cercare di capire dov’è il nostro avversario, se “C’è o ci fa”, non ne abbiamo ancora abbastanza quindi….. ASPETTIAMO LE CARTE BUONE PER GIOCARE, (AA;KK;AK; ma anche coppie più basse)

La mano buona.

Dunque abbiamo aspettato il momento giusto e questo puntuale si è presentato, abbiamo le carte che volevamo (AA;KK;AK; ma anche coppie più basse) come giocarle.
Mai collare e basta, dobbiamo necessariamente effettuare un rilancio sostanzioso per assicurarci, che i giocatori con le carte diverse dalle nostre, o troppo basse, che si legano di scala, di colore o di entrambi, entrino nel gioco e vanifichino i nostri sforzi.Di solito sono i giocatori di B.B e S.B (grande buio e piccolo buio). Questo nel caso in cui il flop non sia generoso con noi

Chip Leader.

Ci siamo piazzati, abbiamo triplicato i nostri averi: adesso come comportarci?
Le scuole di pensiero sono tante, io consiglio di rilassarsi ulteriormente e cominciare a giocare con disinvoltura, sempre restando concentrati. Inoltre, nel frattempo, avete avuto modo di conoscere i giocatori del vostro tavolo e vi siete fatti un’idea della loro strategia di gioco. In tutti i casi a questo punto, chi non è solo stato fortunato e si trova ancora al vostro tavolo non è uno sprovveduto e vi darà sicuramente filo da torcere.Riuscirete a vincere il torneo di Texas Hold’em?

Gioco Cash. Cosa intendo?

Adesso che avete un buon numero di fiches potete cominciare a giocare come se vi trovaste ad un tavolo dove si gioca cash.

Cioè potete cominciare anche a vedere le mani avversarie con carte che non sono di alto valore o necessariamente coppie, magari con quelle che avete cercato di far foldare ai vostri avversari fin dall’inizio, carte cioè che si legano di scala o di colore o ancora meglio di entrambi (9 10 di colore 8 9 di colore).

Il consiglio che vi dò io è: MAI ANDARE A VEDERE RILANCI SE AVETE IN MANO CARTE BUONE MA CON IL KICKER BASSO  tipo: (A9;A10;KJ;K10:) anche se si legano di colore, potreste trovare carte uguali alle vostre ma con il kicker migliore ed essere come si dice in gergo “Sotto ad un treno” perché invogliati dal fatto di aver legato la vostra carta migliore, regalare tutto al vostro avversario è un’attimo

Scalare la classifica. prima al 3° punto, la semplificazione, vi ho consigliato di giocare il torneo, anche quelli con molti partecipanti, come se non esistesse altro che il vostro tavolo, concentrandovi sui vostri diretti avversari e cercando di diventare chips leader del vostro, per adesso, piccolo mondo.

Voglio dire che dovete appunto dividere il torneo per tavoli, dove ogni tavolo a cui siederete sarà la tappa da superare per poter avanzare in classifica e piazzarvi ai primi posti, per partecipare al tavolo finale. Un passo alla volta e sopratutto……

BUONA FORTUNA!!!!!

2 Commenti

  1. Ahahahhaha io ho appena finito e mi sono messo un pò al pc; comunque grazie della visita e …… Stai tranquillo che le dritte sono giuste!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui