Sta per arrivare l’inverno, e con esso anche il freddo. Quest’anno devi comprare la legna perché durante l’autunno appena trascorso hai aggiunto alla tua casa un bel camino. Ma come scegliere la legna da ardere?

Oltre a farti molta compagnia infatti il camino può diventare un utile strumento per aiutare i termosifoni di casa tua a scaldarla. Inoltre, potrai anche cucinare della carne buonissima, che insieme ad un buon bicchiere di vino allieterà le tue serate.

Quindi cosa stai aspettando? Mettiti comodo, magari davanti al camino e leggiti questa guida con consigli utilissimi su come scegliere la legna da ardere.

COME SCEGLIERE LA LEGNA DA ARDERE

Qua di seguito riporterò diversi tipi di legna da ardere e di legna adatta a cucinare elencandone le principali caratteristiche.

 

COME SCEGLIERE LA LEGNA PER  SCALDARE

 

QUERCIA :

legno molto compatto utilizzato nell’edilizia, adatto per mantenere la fiamma in quanto brucia molto lentamente prezzo che varia dai 9,50 € ai 10,50 € al quintale.

COME SCEGLIERE LA LEGNA DA ARDERE

 

BETULLA  :

può essere considerata la miccia di innesco per il vostro fuoco, in quanto brucia molto velocemente. Riducetela in piccoli bastoncini e usatela per accendere stufe e camini.

COME SCEGLIERE LA LEGNA DA ARDERE

OLMO :

vi servirà durante le giornate più fredde, rinomato per il suo potere calorico, brucia in modo molto lento assicurando un gradevole tepore. Se avete un camino potete
tranquillamente adagiarne un grosso ciocco sulle braci e rilassarvi sul divano.

COME SCEGLIERE LA LEGNA DA ARDERE

PIOPPO :

anche questa tipologia di legno non è adatto per scaldare ma solo per accendere stufe e camini in quanto brucia molto velocemente

 

COME SCEGLIERE LA LEGNA DA ARDERE

FAGGIO :

forse la migliore legna da ardere in commercio, unisce un buon potere calorico ad una lunga durata.

COME SCEGLIERE LA LEGNA DA ARDERE

CASTAGNO :

per ottenere la migliore resa calorica, la legna di castagno dovrebbe essere lasciata per tutto il primo anno dopo il taglio, alla mercé del clima  per lavare via il Tannino. Necessita di essere combinato con altro tipo di legno per la combustione.

castagno

COME SCEGLIERE LEGNA PER CUCINARE

PINO :

si può anche ardere ma non brucia interamente, più adatto per cucinare cibi (grigliate) in quanto considerato legno aromatico. Le pigne possono essere usate per l’accensione.
 pino

LARICE:

essendo resinoso sporca la canna fumaria, ma è adatto per cucinare le carni in quanto anch’esso aromatico.

larice

 

ULIVO :

considerato uno dei migliori legni in tutti i sensi, è ottimo come legna da ardere in quanto brucia anche se verde, per la presenza al suo interno di olio. Perfetto per cuocere pizze e focacce. Insaporisce i cibi grazie al fumo aromatico che fa nelle prime fasi della combustione.

ulivo

 

CILIEGIO :

ideale per cuocere cibi al forno, arrosti, cacciagione ecc. Non adatto a scaldare.

ciliegio

 

NOCE :

adatto per cuocere tutti i tipi di dolci e tutti i tipi di pasta, (pane, focacce, pizza) buonissimo anche come legna da ardere ha come caratteristica l’emanare un aroma forte e intenso.

noce

3 Commenti

  1. Ciao carissimo il tuo post è molto molto interessante, io ho un termocamino da un anno e quindi sono abbastanza inesperta. Metto subito tra i preferiti!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui