Siete a casa e vi è venuta voglia di pizza ma non siete per niente degli assi a farla, infatti vostro marito e i vostri figli ve la tirano dietro quando la fate, neanche il cane la mangia!

Non vi preoccupate perché oggi imparerete come fare la pizza in casa. Il segreto di una buona pizza fatta in casa sta tutto nell’impasto,  infatti sono proprio le reazioni chimiche che avvengono durante l’impasto a determinare il successo o no della pizza.

segreti impasto pizza
Come fare la pizza in casa e i segreti dell’impasto
 
Ingredienti
1 pacco di farina
300ml di acqua
3/4 di un cubetto di lievito di birra
zucchero, olio di oliva e sale.
Potete scegliere se impastare a mano o con l’impastatore, in tutti i casi dovete seguire le mie indicazioni e amalgamare gli ingredienti in questa successione.
Prendete due recipienti, in uno mettete un cucchiaio di zucchero, nell’altro i 3/4 di lievito di birra.
Poi prendete la tazza con l’acqua e versatene mezza nello zucchero e mezza nel lievito, mescolate fino a
quando entrambi non si saranno sciolti.
Primo segreto. Abbiamo unito lievito e zucchero perché è proprio di questo che si nutre il lievito.
Dopo aver incentivato la lievitazione, aggiungiamo 3 cucchiai d’olio di oliva. Mescolate bene.
Secondo segreto. Prendete il setaccio e setacciate la farina in questo modo lieviterà meglio.
Mettere sul tavolino 800 g di pasta , versateci all’interno tutta l’acqua incominciate ad amalgamare acqua e farina un poco alla volta, (infatti non è detto che serva tutta la farina).
Terzo segreto. Quando l’impasto diventa “molliccio” aggiungete tre manciate di sale ( mi raccomando non prima che l’impasto diventi molliccio altrimenti ferma la lievitazione)
Una volta amalgamati gli ingredienti cominciamo la vera impastatura in modo che si formi
Quarto segreto.  La maglia gultinica [è una struttura composta di proteine di glutine che si forma durante l’impastatura, ha il compito di trattenere il gas (anidride carbonica) che si forma durante la lievitazione] per farla formare dovete impastare con il palmo della mano e
Quinto segreto. Sbattere con forza energicamente l’impasto sul piano di lavoro vi accorgerete della formazione della maglia glutinica, dall’aspetto dell’impasto che diventerà liscio e omogeneo e la pasta dura ed elastica.
Sesto segreto. Importantissima la lievitazione, disporre la pasta in un contenitore unto d’olio e coperto. Riporre il contenitore in un luogo caldo finché il volume della pasta non sarà raddoppiato.
Adesso la pasta è pronta per essere spianata condita e infornata BUON APPETITO!
,

4 Commenti

  1. Avevi detto che se fossi venuta nel tuo blog non mi avresti fatto venire fame, ma a vedere questa foto si che m'è venuta…
    A presto Silvia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui