Come creare una tartufaia: coltivare il tartufo guadagnando

10
1773

Guadagnare coltivando tartufo non è un’impresa facile, i fattori che determinano la buona riuscita sono molti, vari e non controllabili. Tuttavia non è impossibile creare una tartufaia che si rispetti e la ricerca nel campo fa passi avanti ogni anno.

Poco tempo fa abbiamo visto le caratteristiche del tartufo, la sua ricerca e la raccolta oggi invece vedremo come coltivare il tartufo, analizzando tutti gli aspetti che caratterizzano la creazione di una tartufaia, costi e ricavi.

In pratica andremo a vedere come guadagnare col tartufo, partendo dalla coltivazione nella tartufaia, fino ad arrivare alla vendita.

Il tartufo è un tipo di fungo, che cresce in simbiosi con certi tipi di piante, tra cui alberi e arbusti (nocciolo, tiglio, leccio, cerro, roverella etc.).

Le piante si acquistano già “micorrizate”, ovvero con il tartufo già innestato sulle loro radici, da aziende specializzate.

 

Come creare una tartufaia

 

 Come creare una tartufaia di successo?

Bisogna conoscere a fondo la specie che si coltiva e i passaggi necessari, inoltre bisogna tenere presente che si impiegano circa 7 anni per produrre i primi esemplari vendibili.

Chi vuole aprire una tartufaia si domanda subito quanto potrà guadagnare dalla coltivazione del tartufo, ma non è così semplice determinarlo.

I costi variano in base a molti fattori come : il terreno a disposizione, la cura della tartufaia, la scelta delle piante e del tipo di tartufo.