Come camminare in montagna in tutta sicurezza

0
519

Ciao a tutti sono nato in montagna, e quindi è da quando ho imparato a camminare che mi muovo per sentieri e viottoli impervi.
Sin da piccolo insieme ai miei amici costruivo capanne sugli alberi, nel bosco quasi ci vivevo, in qualsiasi stagione, con la neve o con il sole.

Mi sono accorto ben presto che, i miei amici di città che venivano a passare le vacanze nel mio paese, non riuscivano a fare le stesse cose che invece a noi “ragazzi di montagna” venivano naturali, come: correre su terreni impervi, camminare su terreni scoscesi o arrampicarsi su gli alberi.

Erano scoordinati e cadevano in continuazione come se le loro gambe non reggessero il peso del corpo.

Capii poi che oltre al poco allenamento, quello che ci differenziava era la tecnica con cui  noi appoggiavamo il piede a terra, non ce l’aveva mai insegnato nessuno, era il fatto  di avere vissuto fino a quel momento a contatto con quei paesaggi e nel pieno della natura, era stata lei ad allenare il nostro “sistema coordinatorio” e ad insegnarci:

Come camminare in montagna

Come camminare in montagna

Tempo medio di cammino

La prima cosa da tenere conto quando usciamo per un escursione in montagna, sia che sia estate o inverno, sono le ore di luce che abbiamo a disposizione.

Dovremo tenere conto del tempo che impiegheremo per l’andata, per il ritorno ritorno e mettere in conto anche eventuali pause.

Tutto questo per evitare di trovarci al buio in una zona montuosa che magari conosciamo anche poco.

Quindi ricapitolando è molto importante programmare il tragitto e non farsi sorprendere dal buio, il mio suggerimento è quello di inserire nello zaino da trekking, una torcia elettrica e inoltre, avvisare qualcuno del percorso che abbiamo deciso di fare.

Abbigliamento per camminare in montagna

L’importante, specialmente in estate quando è più probabile incontrare serpenti velenosi, è indossare calzetti di lana spessa, e scarponi da tracking, per quanto riguarda pantaloni e maglietta è caso far riferimento alla stagione in cui ci troviamo.

In tutti i casi cosa molto importante da fare sia in estate che in inverno, è controllare il meteo prima di partire, ed eventualmente rimandare l’uscita se le previsioni non sono buone. Portare un k way è sempre una mossa astuta.

Magari a questo riguardo vi potrebbe interessare anche la nostra guida su cosa mettere nello zaino da trekking

Camminare in montagna è molto bello e rilassante, ma ricordiamoci che la sfortuna è sempre in agguato e che potremmo avere bisogno di aiuto in qualsiasi momento.

Un abbigliamento con colori sgargianti potrebbe far si che i soccorsi ci individuino meglio e nel minor tempo possibile fra la fitta vegetazione.

Portate sempre

Come camminare in montagna  con voi una bussola, vecchio stampo, è vero che su ogni smartphone che si rispetti, al giorno d’oggi, c’è la possibilità di scaricare un applicazione bussola, ma è an